Perchè personalizzare le buste in plastica?

 

La shopper è un accessorio indispensabile per ogni attività commerciale che distribuisce prodotti. 
Può rappresentare un costo, ma anche una forma di investimento pubblicitario quando è personalizzata e consente al marchio aziendale di essere veicolato.
La shopper personalizzata può assolvere alla sua funzione di materiale promozionale subito dopo l'acquisto, dal momento in cui il cliente esce dal negozio e raggiunge la sua abitazione, e può continuare a svolgere questo compito se è abbastanza resistente e comoda da indurre il cliente a riutilizzarla per altri tipi di commissione.
Negli ultimi anni infatti le politiche governative hanno portato ad una maggiore sensibilità verso l'ambiente e spinto i consumatori a riutilizzare più volte ogni shopper.

 

 

Quali shopper personalizzare?

 

Poiché il costo di una shopper personalizzata è più elevato rispetto a quello di una shopper normale conviene personalizzare solo quelle che ragionevolmente si presteranno al riutilizzo.
Le shopper personalizzate pensate ad esempio per trasportare alimenti dall'odore persistente sono di solito compostabili perché dopo il primo utilizzo devono essere smaltite.
Nella maggior parte dei casi però è possibile proporre shopper riutilizzabili e conviene quindi personalizzarle.

 

 

 

Che materiale scegliere per le shopper personalizzata?

 

La scelta di buste biodegradabili è particolarmente indicata per quegli esercizi commerciali che distribuiscono ad ogni cliente grandi quantità di prodotti. Dato il peso trasportato in essa, la busta sarà presumibilmente riutilizzata solo due o tre volte.
Le shopper di plastica, che comunque devono essere costituite da una percentuale di plastica riciclata, si prestano molto bene alla personalizzazione e sono riutilizzabili molte volte. Presentano il vantaggio di riparare i prodotti dalla pioggia e per questo sono adatte al trasporto di materiali che temono l'acqua.
Le buste di carta sono molto adatte a realizzare una personalizzazione elegante. Sono infatti molte diffuse presso i negozi di abbigliamento. 
Anche in questo caso la busta deve rispettare specifici criteri di resistenza per poter essere riutilizzata e veicolare più volte il marchio aziendale.

 

 

Certamente questo tipo di shopper non resistono alla pioggia e quindi non verranno impiegate nei settori della tecnologia ed elettronica.

 

Quello che però interessa di più all'azienda che li personalizza è il fatto che vengano riutilizzate altre volte oltre che al momento dell'acquisto della meerce, per poter veeicolare maggiormente il marchio aziendale. Possiamo concludere quindi che non vi sono grandi differenze tra le shopper di carta o plastica personalizzate, l'importante è che siano resistenti e belle da vedere per avere un ritorno di immagine positivo quando esse circoleranno per le strade.

 

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.