Buone notizie dalla Campania: iniziata raccolta differenziata con il riciclo dell’imballaggio Tetra Pak

tetrapakOrmai la raccolta differenziata ha preso piede in quasi tutta Italia: ogni città e comune ha modalità differenti di raccolta. In linea generale nei comuni più piccoli vengono forniti dall’amministrazione comunale dei cestini appositi, in cui dividere i materiali di scarto: i rifiuti vengono lasciati davanti ai cancelli degli appartamenti ed ogni mattina passano i camion per la raccolta. Nelle grandi città invece non c’è questo servizio “a domicilio” ma è l’utente che porta i rifiuti, ben differenziati, nei cassonetti o nelle grandi campane presenti ad ogni angolo della strada. Se la raccolta differenziata è ormai effettuata da circa il 60% della popolazione, con enormi vantaggi sia a livello economico che a livello ambientale, questo non significa però che essa sia sempre una raccolta di qualità. 

Dal primo dicembre in Campania c’è un’importante novità in questo senso: ben 12 comuni della provincia di Caserta hanno infatti aderito alla raccolta differenziata con il riciclo dell’imballaggio Tetra Pak. Il recupero di questo materiale consentirà di aumentare considerevolmente la qualità della raccolta differenziata, con conseguente diminuzione dei rifiuti indifferenziati, quelli che vanno direttamente in discarica e sono quindi più complicati da smaltire. 

Il Tetra Pak è un materiale molto utilizzato nell’industria alimentare: latte, cibi a lunga conservazione, succhi di frutta e tanto altro ancora viene imballato in questo tipo di materiale, per certi versi simile al cartone. 

Grazie ad un importante accordo tra il Consorzio di recupero Comieco, la società SRI del Gruppo D&D Holding e il Comune di Caserta, in collaborazione con Tetra Pak Italia, ci sarà la possibilità di recuperare ingenti quantità di Tetra Pak attraverso un dispositivo di ultimissima generazione dotato di sensori ottici che riconoscono ogni tipologia di materiale e sono quindi in grado di separarli e scartare ciò che non è riciclabile. 

La Campania, con questo nuovo impianto della società SRI, primo in Italia e secondo in Europa, farà un ulteriore balzo in avanti nella speciale classifica delle regioni che effettuano il maggior numero di chilogrammi annui di raccolta differenziata. Non solo già nel 2014 la Campania ha superato la Toscana in questo senso, ma con il nuovo impianto aumenterà ulteriormente la qualità della differenziata: con il riciclo dell’imballaggio Tetra Pak crescerà la qualità dei rifiuti che sono poi destinati agli impianti di selezione, per un corretto smaltimento o riuso. 

Santa Maria Capua Vetere, Parete, Casal di Principe, Sant’Antimo sono solo alcuni dei comuni del casertano che aderito a questa speciale iniziativa, ma il numero è destinato a crescere. Il recupero di tutti i contenitori di latte e succhi di frutta, totalmente riciclabili, non solo darà enormi vantaggi economica ma sarà un ulteriore passo in avanti nella tutela ambientale, un tema che sta a cuore a tutto il paese. 

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment