Lampade di design: la soluzione green firmata Re+.

Un progetto di recupero dei materiali plastici da cui sono nate lampade di design ecologiche, innovative e divertenti: tutto questo è il mondo Re+. 

In questi anni se ne sente molto parlare, e sempre più studi di interior design danno vita a prodotti in linea con le nuove tendenze e richieste di mercato: il mondo dell’arredamento ecologico, inteso come la perfetta combinazione di attenzione all’ambiente e design, è ricco di prodotti innovativi e interessanti, che testimoniano un nuovo approccio verso il proprio spazio abitativo, un nuovo modo di vivere la propria casa.

Re+ nasce proprio seguendo questo filone: un e-commerce dedicato alle lampade di design, create a partire da un progetto di riuso dei materiali plastici di Mariplast, leader per la produzione di accessori per il tessile. I designer che hanno partecipato a questo progetto sono parte dello studio creativo Di.Segno, coordinati da Fabia Romagnoli, Responsabile Mariplast a capo del progetto.

“Eravamo alla ricerca di spunti creativi nuovi e coinvolgenti, mantenendo però un legame stretto con quello che è il core business della nostra azienda, cioè la plastica.” Racconta Fabia. “Il progetto Re+ è partito proprio da qui, dalla volontà di dare una voce nuova a quel materiale che utilizziamo abitualmente per la produzione Mariplast, semplicemente reinterpretandone l’utilizzo. Non esiste un legame definitivo con la destinazione di un oggetto, ma tutto può essere riletto in chiave nuova: da qui sono nate le nostre lampade di design.”

Il successo del filone del design ecologico è dovuto a diversi fattori, primo fra tutti la volontà di tornare alla natura a partire da quegli elementi che ci circondano quotidianamente: la casa è sentita come un “organismo vivente” che interagisce con le vibrazioni del nostro corpo e che quindi deve comporsi di elementi il più possibile naturali come bamboo, cartone e legno.

 

 

 

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment