Giardino in erba sintetica: ecco come smaltirlo rispettando l’ambiente

Com’è noto, i manti in erba sintetica hanno una vita media di circa dieci anni. Trascorso tale periodo, dunque, è necessario procedere alla loro sostituzione. A provocare non pochi danni ai manti di erba sintetica sono sia gli agenti atmosferici che il continuo calpestio. Una cosa è certa: i manti in erba sintetica sono davvero molto utili in vari ambiti. Essi, infatti, sono utilizzati per allestire i giardini ma anche, ad esempio, per i campetti di calcio.

Senza alcun dubbio, quindi, si tratta di un'innovazione molto interessante sotto vari punti di vista. L'interrogativo più complesso al quale rispondere, però, riguarda le modalità di smaltimento di un vecchio giardino. Per il momento, non sono moltissime le aziende che si occupano di smaltire in maniera ecologica l'erba sintetica che, come è facile immaginare, deve essere trattata seguendo specifiche regole. Prima di scendere nel dettaglio, è necessario fare presente che i manti di erba sintetica possono essere di varie tipologie. Vi è, ad esempio, il manto in erba sintetica e sabbia, quello in erba sintetica e gomma riciclata o, addirittura, il manto in erba sintetica e sughero.

Dal punto di vista ecologico, quindi, si tratta di un elemento da smaltire tenendo conto di moltissime variabili al fine di generare un serio danno ambientale. La prima cosa da fare quando si ha intenzione di sostituire il proprio giardino in erba sintetica consiste nel rivolgersi ad aziende autorizzate che, in primo luogo, provvederanno a asportare l'intero manto effettuando dei tagli distanti 2 metri l'uno dall'altro. Per quanto riguarda i tagli cosiddetti trasversali, la distanza a cui fare riferimento è di 8 metri. Ovviamente, si tratta di misure a dir poco indicative che, però, se tenute in considerazione, agevoleranno non poco le operazioni di spostamento e smaltimento del manto in questione.

Dopo aver effettuato i tagli, sarà sufficiente riavvolgere il manto sugli appositi supporti o, in mancanza di essi, si potrà ripiegare su se stesso. Attraverso questa operazione, si avrà la possibilità di asportare anche il prodotto cosiddetto da intaso. Dopo l'asportazione, il manto di erba sintetica dovrà essere opportunamente trattato e smaltito. A questo punto, è facile intuire che si ha a che fare con un rifiuto che deve essere trattato con estrema cura.

I costi dello smaltimento di un manto di erba sintetica non sono certo irrisori e sono legati alle dimensioni del manto in questione. Più grande è il manto e più costerà l'intervento. In ogni caso, si tratta di spese ammortizzabili nel corso del tempo e, soprattutto, non troppo impegnative se si pensa al fatto che, al livello di manutenzione, un manto in erba sintetica costa meno rispetto ad un manto in erba tradizionale. Il rapporto tra costi e benefici lascia intendere che, indipendentemente dai costi di smaltimento, optare per un manto di erba sintetica può risultare nel lungo periodo molto conveniente.

Il costo dello smaltimento di un manto in erba sintetica si aggira orientativamente intorno ai 10 euro al metro quadro. In sintesi, il manti in erba sintetica, pur essendo molto belli dal punto di vista estetico e niente affatto impegnativi sotto il profilo della manutenzione, ogni 10 anni circa devono essere sostituiti. In tali occasioni, è fondamentale tenere conto del fatto che non si ha a che fare con manti tradizionali ma con veri e propri rifiuti da smaltire rispettando l'ambiente. Proprio per questo motivo, è importante rivolgersi ad aziende specializzate in grado di procedere con la rimozione e lo smaltimento tenendo conto di standard ecologici ben precisi. In merito allo smaltimento dei vecchi prati in erba sintetica, è utile fare presente che da essi è possibile ottenere veri materiali di riciclo a seguito di specifici trattamenti. Insomma, smaltire il vecchio prato in erba sintetica ormai logoro e consumato dal tempo e dagli agenti atmosferici in maniera del tutto ecologica è possibile. L'importante è rivolgersi a personale autorizzato ed in grado di svolgere il proprio lavoro nel completo rispetto dell'ambiente.

Share this post:

Related Posts

Comments are closed.