Australia: l’esempio da seguire per il riciclaggio della plastica

Una delle cause principali dell'inquinamento è dato dalla plastica che molto spesso non viene riciclata nel modo giusto. La plastica, pur essendo un materiale versatile e pratico, ha infatti un tempo di decomposizione molto lungo che varia dai 100 ai 1000 anni e, proprio per questo motivo, diventa estremamente importante riciclarla al meglio. Per farlo basterebbe seguire l'esempio dell'Australia che è riuscita a contenere l'inquinamento della plastica con metodi semplici ma molto efficaci.

Rimuovere i rifiuti dagli scarichi fognari: l'idea dell'Australia

Un'ottima iniziativa per il riciclaggio della plastica arriva dalla cittadina di Kwinana, in Australia, visitabile dopo aver ottenuto, come per tutto il territorio un apposito permesso da richiedere almeno tre mesi prima della partenza su portali specializzati come Visa-Australien.com.
In questa cittadina è partita un'iniziativa, definita sistema StormX, che prevede di posizionare una rete appena fuori a ogni tubo di drenaggio. In questo modo tutti i piccoli detriti (provenienti sia dai rifiuti delle aree residenziali che dalle forti piogge) rimangono incastrati nella rete e l'ambiente esterno rimane pulito.
L'iniziativa è stata inizialmente testata su una sola rete fognaria e, in poco tempo, i risultati sono stati sorprendenti poiché sono riuscite a raccogliere circa 360 chilogrammi di rifiuti. Da quel momento il sistema ha preso campo, diffondendosi a macchia d'olio su tutta la cittadina.
L'utilità del sistema StormX è evidente poiché con questo metodo possono essere "catturati" detriti inquinanti fino a 5 millimetri, comprese foglie e materiale organico che, oltre a inquinare, provocano una riduzione dei livelli di fosforo e azoto nelle acque.
Il costo delle reti è irrisorio (circa seimila euro ognuna) rispetto a quello che si avrebbe per la rimozione tradizionale dei rifiuti, inoltre le reti possono essere riutilizzate dopo una corretta e adeguata pulizia.
Grazie al sistema innovativo pensato dall'Australia lo smistamento dei rifiuti sarà molto semplice poiché, una volta che le reti sono sature, vengono portate in appositi centri di riciclaggio dove viene fatta una corretta divisione tra materiale riciclabile e non riciclabile.

Programma ad hoc per sensibilizzare i cittadini: il progetto Return and Earn

In Australia il riciclo viene considerato un gesto importante, e proprio per questo motivo, è stato pensato il progetto definito Return and Earn che prevede un rimborso in cambio di bottiglie di diverso materiale come il vetro, l'alluminio e la plastica.
A questo progetto hanno aderito, nel territorio australiano, più di trenta aziende, grazie anche al funzionamento semplice ed efficace.
Per partecipare all'iniziativa è infatti sufficiente depositare certe tipologie di rifiuti all'interno di appositi distributori, (nel territorio se ne contano circa 800) e ricevere in cambio un rimborso. Il rimborso, sotto forma di voucher o bonifico paypal, si ottiene ogni volta che un cittadino inserisce negli appositi container bottiglie di vetro, plastica, acciaio, cartone, alluminio da 1,5 a 3 litri di volume.
Questa iniziativa, che sta prendendo campo in tutto il territorio australiano (da Sidney ad Alessandria), vede l'appoggio di diverse strutture poiché i vari distributori sono collocati in caffè, edicole, negozi e lavaggi di automobili, per permettere a chiunque di riciclare in maniera opportuna.
Il progetto Return and Earn, oltre a garantire il corretto smaltimento dei rifiuti, permette anche di sensibilizzare le persone, poiché i cittadini devono rispettare alcune regole per godere del rimborso (come per esempio il lavaggio dei contenitori prima dello smaltimento).

Australia: terra eco-sostenibile

Visitare l'Australia, soprattutto per via dell'ottima qualità della vita, è sempre una buona idea. I paesaggi verdi e incontaminati e la natura senza confine sono uno spettacolo per gli occhi.
Chi ha intenzione di visitare questo Paese deve munirsi di un visto turistico. Per ottenerlo ci si può rivolgere a portali specializzati, come visto-australia.it, che svolgerà tutte le pratiche di richiesta on-line senza stress. Per ottenere il visto occorre avere certi requisiti, come un passaporto idoneo e ancora valido, essere muniti di una casella di posta elettronica e di una carta di credito, non essere ammalato di tubercolosi, non avere subito condanne penali superiori all'anno solare e risiedere fuori dall'Australia.

Conclusioni

L'Australia si caratterizza per essere un territorio meraviglioso, non solo dal punto di vista paesaggistico, ma anche da quello ecologico. Le varie iniziative prese dal governo australiano sul riciclo, sono per tutti i Paesi un esempio da seguire. Con metodi semplici ed efficaci come StormX o Return and Earn, i cittadini australiani si sono sensibilizzati molto sul problema dell'inquinamento e hanno iniziato a partecipare a tutte le iniziative di buon grado, ottenendo in cambio un ambiente salutare, pulito, privo di spazzatura e rifiuti, invidiabile da tutto il mondo, un vero e proprio esempio da seguire.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi